logo main_title

Facebook

Riello Tecnotermo

Az. Agr. Fratelli Loda

Ristorante Agriturismo Mirabello

Hotel Europa

Ristorante Gemma

 

ultima_partita

Lunedì 4 dicembre 2017
Centro Sportivo "G. Maraviglia" - Rivoltella

Alta Velocità Desenzano
2
Independiente
2


Formazioni:

Alta Velocità Desenzano: Lorenzini, Joseph, Grazioli (56’ Tretiak), Martinelli (72’ Ndoja), Zigliani; Rossi, Richard (40’ Akhawi), Borgese (60’ Prendi); Paghera, Irabor, Kwakye.
A disposizione: Sedaboni, Papa, Bignotti, Delcuratolo.
All.: Usardi.

Independiente: Ugoletti, Pomarici, Archetti, Lombardi, Benedusi, Derev’Yanko, Signorini, Svanera, Parolini, Amico, Voinea.
A disposizione: Siena, Ponziani, Derelli, Albini.
All.: Chiarini.

Marcatori: 18’ Irabor (Alta Velocità Desenzano), 37’ Signorini (Independiente), 67’ autorete Tretiak (Alta Velocità Desenzano), 79’ Paghera (Alta Velocità Desenzano).

Ammoniti: Borgese (Alta Velocità Desenzano), Rossi (Alta Velocità Desenzano), Paghera (Alta Velocità Desenzano), Benedossi (Independiente), Derelli (Independiente), Albini (Independiente), Svanera (Independiente).

La partita

Bella partita tra Alta Velocità e Independiente presso il Centro Sportivo Maraviglia. Le due squadre si sono affrontate in un match tirato da cui è uscito un pareggio tutto sommato giusto.
Al terzo minuto Lorenzini ha salvato con la punta del piede un diagonale calciato dall’interno dell’area sul primo palo.  Il rientrante Paghera ha risposto subito presentandosi al cospetto del portiere ma allargando troppo l’esterno diretto all’angolino.
Dal punto di vista del dominio territoriale i Veloci hanno sicuramente espresso qualcosa in più, grazie anche alla facilità di arrivare agli ultimi 20 metri. La concretizzazione di questa supremazia è arrivata al 18’ con Irabor che ha spedito all’incrocio la ribattuta di una sua stessa punizione.
I lacustri provano con insistenza a trovare il raddoppio che potrebbe rivelarsi decisivo per le sorti della sfida, ma imprecisione ed un buon Ugoletti evitano il doppio svantaggio agli ospiti.
Verso la fine della prima frazione arriva, invece, il pareggio dell’Independiente. Un’azione partita dalla sinistra dei bianchi trova poca resistenza e sfocia in un servizio all’interno dell’area per Amico che supera Martinelli e trova Borgese a fermarlo fallosamente. Della battuta s’incarica Signorini il quale spiazza Lorenzini.
La ripresa vede ancora i desenzanesi pronti a riversarsi nella metà campo offensiva e l’occasione più ghiotta è quella di Akhawi il cui tiro da fuori area colpisce il palo interno.
Due minuti più tardi è Lorenzini che, con l’aiuto della traversa, para una conclusione insidiosa dai venti metri.
Martinelli e compagni subiscono lo svantaggio al 67’ a causa di un’autorete di Tretiak che, in scivolata per anticipare un avversario all’interno dell’area piccola, spedisce nella propria porta.
Dopo qualche inutile tentativo arriva il meritato pareggio con Paghera che risolve una mischia in area e scarica la palla di rabbia sotto la traversa.

Le pagelle

Lorenzini: 6,5. Partita come al solito molto sicura. Solito discorso, allenandosi sarebbe uno dei migliori portieri in assoluto. Sos Beghelli.

Joseph: 6. Chiude piuttosto bene in tante occasioni ma i gol arrivano dalle sue parti, quindi non possiamo esaltarlo più di tanto. Sufficienza piena.

Grazioli: 6,37. Ottimo primo tempo. Sin dai primi minuti spinge e difende con continuità e buona precisione. Nel secondo tempo è meno chiamato in causa. One more time.

Zigliani: 6,25. Partita ben condotta in cui non spiccano errori ma soprattutto la facilità di calcio. Mihaijlovic.

Martinelli: 5,12. Più che difensivamente la sua partita è mediocre dal lato tecnico. Sbaglia molti appoggi e gioca con evidente imbarazzo con la palla tra i piedi. Tattica sì, tecnica no.

Rossi: 6,37. Nel primo tempo gestisce molto bene la regia e la squadra gioca piuttosto bene. Poi, piano piano, i reparti si scollano e deve solo pensare ad interdire. Ambivalente.

Richard: 5. Malino perché a tratti sembra indolente. Il ginocchio lo impensierisce e lo si vede pure nei contrasti appena abbozzati. Andamento lento.

Borgese: 6. Parte finalmente subito forte e contribuisce nettamente al buon gioco sviluppato sulla sinistra nel primo tempo. Nella ripresa la squadra s’allunga e si vede meno. Più benzina, meno diesel.

Paghera: 6,4. Pareggia i conti ma non gioca la sua miglior partita. S’accende a tratti anche perché è coinvolto a tratti. Predicatore.

Kwakye: 5,62. Molto elegante e dotato di una buona intelligenza calcistica, non riesce ad incidere come dovrebbe pretendere dalle sue qualità. Incompiuto.

Irabor: 6. Non ha la media di un mese fa ma il moto è perpetuo. A volte è egoista ma sono almeno cinque i cross che lascia partire un pò da destra e un pò a sinistra. Decisivo.

Akhawi: 6,37. Entra subito bene in partita e rischia di diventarne il risolutore. Fermo al palo.

Tretiak:5,6. Prova a spingere ma trova uno sfortunatissimo autogol. Beffato.

Prendi: 5,2. Entra ma non riesce a spaccare la partita con la sua velocità. Ha bisogno di recuperare una forma ottimale. Ingolfato.

Ndoja: s.v. Ancora una volta porta fortuna il suo ingresso. Gioca troppo poco per poterlo giudicare. Quadrifoglio verde.


partita_precedentepartite_precedentipartita_successiva